L’acqua informata è un concetto difficile da accettare per l’uomo comune, che cioè l’acqua abbia la capacità di “immagazzinare” delle informazioni, eppure molti studi e ricerche tra cui quelle del noto ricercatore Masaru Emoto, hanno appurato che in realtà questo dialogo esiste.

La Terra, chiamata anche il Pianeta d’Acqua, è coperta per il 70% della sua superficie di acqua, la stessa proporzione presente in un corpo umano. La neve, che cade sulla Terra da milioni di anni, contiene cristalli simili tra loro ma ognuno diverso dall’altro a tal punto che si dice (l’avrete sentito), che non esistono due fiocchi di neve identici.

Ogni cristallo porta in sé un’informazione. Più precisamente, la geometria del cristallo è l’informazione stessa che si cristallizza. L’acqua, attraverso la creazione e la
contemplazione dei suoi cristalli, rende possibile un dialogo con l’uomo elevando la sua consapevolizzazione.

OFFERTE PROMOZIONALI A TEMPO LIMITATO




Già avevamo accennato al discorso dei farmaci vibrazionali in un precedente articolo, e anche in quel caso sono i minerali a “informare” l’acqua…

IL MIRACOLO DELL’ACQUA

MASARU EMOTOIl Dr. Masaru Emoto (purtroppo è scomparso il 17 Ottobre 2014), è stato ricercatore e Dottore in Medicina Alternativa che per anni ha studiato l’acqua fotografandone i cristalli che si formano durante il congelamento. In particolare ha svolto un esperimento importante: ha sottoposto l’acqua a parole scritte e l’hai poi fotografata scoprendo le diverse forme che questi cristalli assumono a seconda della parola a cui vengono sottoposti.

Masaru Emoto mise a punto una tecnica che consentì di scoprire e di ammirare i molteplici segni del linguaggio figurativo con cui l’acqua risponde agli stimoli esterni.
Attraverso tale tecnica è possibile fotografare i cristalli ottenuti dal congelamento di acqua sottoposta alle vibrazioni non solo di parole o brani musicali, ma anche di pensieri e stati
d’animo. L’acqua infatti pare in grado di registrare la vibrazione di una energia estremamente sottile, e i risultati degli esperimenti da lui condotti sembrano dimostrare  che i cristalli dell’acqua modificano la propria struttura in relazione dei messaggi che ricevono.

L’acqua quindi, sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri positivi, forma dei cristalli bellissimi simili a quelli della neve, se invece sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri negativi reagisce creando strutture amorfe e prive di armonia.


Le principali pubblicazioni di Masaru Emoto tradotte in italiano


Nei libri oltre alle spiegazioni approfondite dei suoi studi si trova anche un corredo di fotografie ricavate nel corso degli anni. Gli esperimenti sono stati effettuaticon  l’acqua di rubinetto, l’acqua proveniente da diverse sorgenti, laghi, paludi, ghiacciai di varie parti del mondo.

Ebbe inoltre la brillante idea di esporre queste diverse tipologie di acqua alle vibrazioni della musica, di parole sia in forma scritta che pronunciate verbalmente ed infine anche dei pensieri.

Egli ha quindi potuto constatare che i cristalli dell’acqua trattati mutano la loro struttura, se sottoposti a tutte queste varie fonti. Questo accade perchè è stato scentificamente provato che l’acqua ha delle memorie che vengono modificate da tutto ciò che è energia e vibra.

Va però detto per dovere di informazione che le sue asserzioni sono state criticate per mancanza di controlli sperimentali e per non aver diffuso sufficienti dettagli del suo approccio con la comunità scientifica. Comunità scientifica che però potrebbe aver dimostrato sin dall’inizio una certa chiusura mentale.

Riporto alcune immagini che mostrano, come l’acqua, si possa considerare come un nastro magnetico liquido in grado di registrare in modo molto sensibile tutte le informazioni energetiche che riceve dall’ambiente esterno.

Tratto dal sito: https://www.masaru-emoto.net/en/crystal/

MA IN COSA CONSISTE QUESTA MEMORIA DELL’ACQUA?

L’acqua in base alle sue caratteristiche (chimiche, biofisiche ed elettromagnetiche) si comporta in due modalità differenti:

  • agisce come un’antenna, essendo in grado di ricevere le frequenze d’onda e di memorizzarle;
  • agisce come un trasmettitore, essendo in grado di trasmettere le frequenze delle onde memorizzate (informazione).

Queste caratteristiche biofisiche, chimiche ed elettro-magnetiche dell’acqua sono state anche studiate e messe in evidenza tramite numerosi esperimenti effettuati da diversi personaggi quali Luc Montagnier (biologo e virologo scopritore tra gli scopritori del virus dell’HIV), Emilio del Giudice (fisico di fama internazionale) ed inoltre il fisico Giuliano Preparata.

Quindi, quando l’acqua registra un’informazione nei “clusters” (gruppi di molecole), acquista nuove proprietà, anche se la composizione chimica resta invariata (Teoria dei Domini di Coerenza).

PICCOLO APPROFONDIMENTO SCIENTIFICO

Le molecole d’acqua, pur avendo  tutte la stessa caratteristica chimica di essere composte da due atomi di Idrogeno ed una di ossigeno (H2O),si presentano in due forme differenti. Nel primo caso sono indipendenti tra loro e liberamente fluttuanti, nell’altro sono organizzate in strutture caratterizzate da un ritmo collettivo di oscillazione vibrazionale che viene indicato con il nome di Dominio di Coerenza.

I Domini di Coerenza entrano in risonanza diretta con campi elettromagnetici di specifiche frequenze.

L’acqua presente in tutti gli organismi viventi, quando entra a contatto con la materia biologica si struttura in modo caratteristico, rappresentato da una forma organizzata e coerente, che viene determinata dalle frequenze specifiche emesse dalla materia vivente stessa. Questa peculiare organizzazione biologica dell’acqua, viene definita Supercoerenza (ovvero coerenza tra domini di Coerenza).

A dimostrazione di ciò, molti esperimenti su piante evidenziano che, inviando emozioni negative all’acqua se ne riduce il livello di energia, mentre le emo­zioni positive (amore, tenerezza, gratitudine) lo fanno aumentare.


IPOTESI SCIENTIFICA DEL PROFESSORE
EMILIO DEL GIUDICE

Secondo le scienze chimico-fisiche e biologiche moderne, l’acqua ha la capacità di assumere un gran numero di conformazioni intermolecolari diverse. Si parla di conformazioni che nell’acqua liquida, vivono un milionesimo di secondo, passando continuamente in strutture diverse.

(Emilio Del Giudice fisico nucleare del Cnr di Milano)


 

INTERVISTA A MASARU EMOTO

 

L’ESPERIMENTO DEL RISO

 

BENEFICI PER TUTTI NOI

Ma tutti questi studi possono darci qualche beneficio? C’è differenza tra acqua del rubinetto e acque minerali? Come possiamo “informare” l’acqua secondo i nostri bisogni?

A queste e altre domande cercheremo di rispondere a breve nel prossimo articolo di approfondimento, pertanto, registratevi alla newsletter e attivate le notifiche per restare aggiornati sulle nostre pubblicazioni.

Come sempre speriamo di avervi informati ed intrattenuti positivamente, se ritenete che questo articolo sia stato interessante lasciateci un commento, a voi non costa nulla e per noi è una piccola gratifica del lavoro svolto.

 

Disclamer dell'autore

Carla
Carla
Sono specializzata in content marketing, chief content officer e social media strategy, insomma tanti bei paroloni per dire che mi occupo di comunicazione aziendale. Mi piace scrivere, sono curiosa per natura e mi piacerebbe creare delle amichevoli discussioni sugli argomenti trattati.

Disclamer dell'autore:
Tutto quanto viene pubblicato su viviliberamente.com ha carattere puramente divulgativo e orientativo e non sostituisce assolutamente una consulenza medica.

Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni riportate nel sito saranno da considerarsi come assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio.
ADV
karmaweb.net