Tempo stimato di lettura: 9 minuti

Questo articolo è il completamento dell’argomento già trattato dal titolo “La scienza della numerologia alla portata di tutti” e vi spiegherà il più semplicemente possibile come calcolare il proprio numero di nascita.

 

 

Va premesso che questa non è ovviamente una scienza esatta, anzi come direbbe qualcuno non c’è alcuna “scienza riconosciuta” dietro la numerologia in generale, tuttavia in alcune sperimentazioni ho personalmente constatato che i risultati delle letture, magari anche quelle più complesse di quanto verrà proposto di seguito, danno dei risultati molto interessanti.

ADS Macrolibrarsi

Spesso i detrattori delle cosiddette “pseudoscienze” tendono a screditare qualsiasi cosa non abbia una spiegazione per loro “scientifica”, cioè replicabile infinite volte in ambiente sotto controllo, semplicemente dicendo che: “se l’evento non è replicabile, se non esistono metodi di misurazione di un evento, questo non può esistere”. Questo concetto nonostante sia pienamente abbracciato da tutta la scienza che viene insegnato nelle scuole e propagandato nelle tv è di fatto molto stupido.

Il vero scienziato è curioso, e se si trova di fronte a qualcosa che non comprende o non riesce a misurare dovrebbe cercare di comprenderlo in qualunque modo possibile e dovrebbe partire dalle basi inventando dei metodi o strumenti in grado di misurare quel fenomeno che ha visto ma che non riesce a replicare a suo piacimento.

Alla fine è questo che hanno fatto i veri grandi scienziati della storia, ne citiamo solo uno (ma solo perchè ne abbiamo parlato tanto in altri articoli), basterebbe infatti pensare a Tesla per comprendere che senza la sua apertura mentale, curiosità, e sicuramente anche genio smisurato, noi oggi non avremmo cose come la corrente alternata (presente nelle batterie), i telecomandi per far funzionare o guidare oggetti a distanza, il sistema di volo a decollo verticale, ma soprattutto, se non vivessimo in un mondo così meschino avremmo da decenni l’energia elettrica illimitata gratis.

La scelta sbagliata dell’umanità nell’uso dell’energia

Tutto questo per non parlare di altre invenzioni minori, piccoli brevetti basati su sue sperimentazioni, talvolta anche casuali che anche se tutt’ora ancora rifiutati dalla scienza… talvolta funzionano anche per i più scettici. Ne è uno tra tanti esempi le “piastre di tesla”, di cui abbiamo già parlato in passato, andate all’articolo se non le conoscete.

Le “Piastre di Tesla” trasmettono energia? La nostra prova personale.

Proporzioni umane e le loro corrispondenze segrete in termini numerologici, dal De Occulta Philosophia di Cornelio Agrippa (1533) (fonte wikipedia”

Si legge su Wikipedia:
“La numerologia e la divinazione numerologica erano pratiche popolari nel mondo antico, soprattutto fra i seguaci di Pitagora, ma oggi sono considerate una pseudoscienza. Questo sviluppo è storicamente simile a quello avuto dall’astrologia nei confronti dell’astronomia o dall’alchimia nei confronti della chimica“.

Ma talvolta i già citati “detrattori” portano delle prove, e in questi casi i loro studi vanno in ogni caso letti, e considerati validi se non ci sono sostanziali motivi per dubitare della loro autenticità.

Viene naturale quindi continuare giustamente a dubitare di studi “scientifici” che dimostrano… per esempio… che le onde elettromagnetiche non ci fanno male (quando ci sono altri studi che dicono il contrario), solo perchè c’è un grande business dietro, stessa cosa avvenuta decenni fa riguardo al tabacco, perchè altrimenti la gente non avrebbe consumato sigarette sapendo i rischi di tumori ora pienamente dimostrati e accettati dalla comunità scientifica, eccetera.

D’altra parte, capisco l’esigenza di voler relegare l’uomo, ad un essere insignificante che si trova piccolo e solo in un universo praticamente infinito, e fargli scoprire che ci sono altre realtà, altre dimensioni, altri mondi, significherebbe perdere parte di questo controllo, ma questa volta vogliamo parlarvi di studi che invece pare abbiano constatato che la numerologia se da riscontri positivi è solo per coincidenze o suggestione.

Oggi ci sono molti “numerologi” che si fanno notare sui social o in rete, personalmente non abbiamo mai avuto modo e voglia di comprendere la bontà del loro lavoro, per il momento, ma non possiamo non citare Alberto Ferrarini forse divenuto talmente noto grazie al canale YT di Red Ronnie che ha messo su un sito dove un suo consulto su zoom costa la “simbolica si fa per dire” cifra di 990,00€. (Cliccate pure sull’immagine per andare a curiosare sul suo shop online – perchè solo di questo si tratta).

Come hanno verificato l’accuratezza dell’ipotesi numerologica?

Nel 2017, uno studio ha calcolato i numeri di nascita di oltre 800 vincitori del premio Nobel, persone che “hanno ottenuto riconoscimenti internazionali per i loro straordinari contributi”, nel link il documento.

In sintesi questo è quanto è emerso: “Data la rarità dei loro risultati, la numerologia dovrebbe essere in grado di distinguere i premi Nobel dal resto della popolazione. Operativamente, se la numerologia è vera, allora la distribuzione dei numeri di nascita per i vincitori del premio Nobel dovrebbe divergere in modo significativo dal caso”, continua. “Inoltre, ci aspetteremmo che diverse categorie di premi (chimica, economia, letteratura, medicina, pace e fisica) facciano appello a diverse abilità. Pertanto, ci aspetteremmo di trovare differenze nella distribuzione del numero di nascita tra le categorie di premi”.

Sembra abbastanza semplice, vero? Quindi, cosa hanno mostrato i risultati?

Per dirla senza mezzi termini, la risposta è: letteralmente niente. “La distribuzione dei numeri di nascita per tutti i vincitori del premio Nobel non si discosta in modo significativo dal caso”, osserva il documento. “Questo suggerisce che i vincitori del premio Nobel come gruppo non hanno uno schema speciale di numeri di nascita”.

Inoltre, “il modello di distribuzione del numero di nascita tra i vincitori dei sei diversi premi non differisce dall’aspettativa casuale”, aggiunge. “Questi risultati non forniscono alcun supporto per affermazioni numerologiche sul numero di nascita.”

Come questo ci sono altri 2/3 studi molto simili, diciamo che ne abbiamo riassunto il più significativo. Andrebbero comunque fatte dovute specificazioni, tra cui per esempio che i vincitori dei premi nobel non sono arrivati tutti a questo importantissimo risultato grazie ad una dote comune, alcuni sono o erano dei geni innati, altri persone estremamente caparbie e curiose, altri hanno vissuto in ambiti che li hanno formati in un certo modo e così via… tutte cose che si possono attribuire a caratteristiche di numeri diversi.

Quindi sta a voi alla luce di questo, decidere se volete proseguire nella lettura e capire come individuare il vostro grafico numerologico del nome, oppure passare oltre.
Se andrete avanti, scriveteci nei

commenti
0
Please leave a feedback on thisx
cosa avrete riscontrato.

Infine vi rimandiamo al precedente articolo per comprendere il significato del numero che vi risulterà dai calcoli, tra l’altro molto semplici.

La scienza della numerologia alla portata di tutti


Ed eccoci alle spiegazioni, si ringrazia sempre come nel precedente articolo Carlotta Givo ©Il cigno e il labirinto 2016 per gli esempi mostrati.

Il calcolo del numero di nascita

Per calcolare il numero di nascita devi sommare tutte le cifre della tua data di nascita fino a ridurlo a numero essenziale.
Prendiamo ad esempio la data di nascita di Albert Einstein premio Nobel per la Fisica 1921 tanto per restare sul precedente esempio: 14/03/1879

1 + 4 + 3 + 1 + 8 + 7 + 9 = 33 –> 3 + 3 = 6

Il numero di nascita di Einstein è dunque sei: numero dell’armonia, dell’affidabilità e dell’attenzione verso gli altri (può un insegnante non avere cura dei suoi allievi?). Ma per approfondire meglio il carattere del fisico potremmo guardare anche il quattordici (numero karmico) e la sua riduzione essenziale a cinque: non c’è dubbio che Einstain avesse una vitalità pressoché inesauribile e che nella sua lunga vita si sia posto domande universali che
non contemplavano soltanto la scienza ma prendevano in considerazione la spiritualità.

Celebre la sua frase:

«La mia religione consiste di un’umile ammirazione per l’illimitato spirito
superiore che rivela se stesso nei leggeri dettagli che siamo capaci di
percepire con la nostra mente gracile e debole».

Al fisico tedesco appartengono anche il numero tre, legato al suo mese di nascita, che di lui ci dice quanto fosse espansivo, giocoso e gioioso; e il sette (essenziale ridotto dall’anno di nascita), il cui motto è «io cerco, io trovo, io mi elevo».

IL NUMERO DEL DESTINO

Il numero del destino racchiude il segreto della tua vita, la ragione per la quale sei qui e cosa sei venuto compiere, ed è è l’area che devi esplorare, sondare e sviluppare per procedere nel tuo cammino.

Opportunità, ambiente e risorse interiori sono direttamente collegate al numero del destino che si calcola assegnando a tutte le lettere del nome e cognome (se hai più nomi, anche se non li usi nella vita di tutti i giorni conteggiali) il numero di riferimento che trovi nella tabella di corrispondenza sottostante e riducendo a numeri essenziali prima le somme singole (somma del nome/i, somma del cognome) poi la somma totale (nome/i + cognome).


Qui va fatto un inciso: La numerologia segue diversi filoni e alcuni di questi differiscono nel calcolo dei numeri, per esempio la numerologia Caldea (i caldei erano un popolo semita, abitante la parte meridionale della Mesopotamia), usa lo schema dell’immagine in alto, altre metodologie utilizzano altri scemi interpretativi tra cui questo:

1 2 3 4 5 6 7 8 9
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z

Il nome fornisce le indicazioni sulle lezioni più personali; eventuali secondi nome indicano le abilità nascoste che difficilmente vengono sviluppate coscientemente (e che è possibile che non ti piacciano); il cognome è invece legato a caratteristiche condivise dalla famiglia da cui deriva.

Torniamo a occuparci del nostro personaggio famoso e scopriamo insieme a lui come calcolare, passo dopo passo, il numero del destino.

A L B E R T E I N S T E I N
1 3 2 5 9 2 5 9 5 1 2 5 9 5
22 = 4 41 = 5
4 + 5 = 9

Ed ecco cosa scopriamo di nuovo di Albert Einstein: il motto del quattro (io costruisco, io realizzo, io sono concreto) ci rivela che nel destino del genio non poteva che esserci una realizzazione pratica delle sue idee il cui culmine può essere individuato nella formalizzazione del teorema della relatività.

In quanto ebreo, mobilità e viaggio non potevano che essere nel suo destino. Einstein non viaggiò per fuggire, per quanto venne bloccato a Princeton dalle Leggi Razziali; furono le sue conoscenze a fargli varcare i confini di più Paesi.

Tuttavia, la presenza del cinque nel cognome è un elemento davvero interessante se collegato alla genealogia del personaggio.
Quel nove sommatorio (il cui motto è: io posso, io so, io arrivo a tutto) , infine, racconta molto bene la storia di un ragazzino dislessico che gli insegnanti consideravano ritardato e che nel 1921 ottenne uno dei più ambiti riconoscimenti mondiali appunto il Premio Nobel.

IL NUMERO DELLA REALIZZAZIONE

Questo numero descrive ciò che riuscirai a ottenere grazie alla combinazione tra ciò che sei e le opportunità che ti sono date. La sua influenza si manifesta con il passare degli anni in modo sempre più forte e deciso.

Per calcolare il tuo è sufficiente che tu faccia la somma del tuo numero di nascita e del tuo numero del destino; infine, come ormai ti è chiaro, riduci il tutto a numero essenziale.

In presenza di numeri maestri o karmici, qui come altrove, ricordati di prendere in considerazione anche la oro energia nel fare la tua lettura finale.

A questo punto, vediamo insieme, anche se a posteriori nel suo caso, il numero della realizzazione del nostro ormai affezionato Premio Nobel.

Il numero di nascita di Einstein era il sei; quello del destino, nove: 6 + 9 = 15, la cui riduzione a numero essenziale ci dà nuovamente un 6.

Il sei è rappresenta l’ordine perfetto. In italiano troviamo per esempio la parola “assestare” che significa, appunto, mettere in linea, in ordine. La fisica, in effetti, ha questo scopo.

Sei, sono le direzioni: alto, basso, destra, sinistra, avanti, indietro. E non si può dire che Einstein, fisico, filosofo, genitore amorevole e compagno accudente, non le abbia esplorate tutte.

IL NUMERO DELL’ANIMA

L’ultimo numero che andiamo a esplorare insieme è quello dell’anima che descrive le tue motivazioni e spinte interiori, i valori e il modo in cui stabilisci le priorità.
Il numero dell’anima, inoltre, ti svela in che modo gestisci le funzioni determinate dal numero del destino.

Siccome rappresenta una conoscenza istintiva, il suo agire non è sempre evidente né per te, né per il mondo esterno.
Una volta calcolato potrai divertirti ad andare a ritroso e rispescare i principali punti di svolta della tua vita, ricordare su che base avessi operato la scelta richesta e se questa corrispodesse, all’ora come oggi, al tuo numero dell’anima.

Il numero dell’anima si calcola come il numero del destino ma prendendo in considerazioni soltanto le vocali del tuo nome (o nomi) e cognome.

Facciamoci aiutare dal caro Albert anche questa volta, ti va?

A L B E R T E I N S T E I N
1 5 5 9 5 9
1 + 5 = 6 14 + 14 = 28 = 10
6 + 1 = 7

Un sette non può che essere guidato dal desiderio di evoluzione e allo stesso tempo avrà un atteggiamento contemplativo, rigoroso e un profondo desiderio di governare tanto la materia, quanto lo spirito.

L’arcano maggiore legato al numeto sette è il Carro. Rappresenta un incoronato (la corona con tre stelle simboleggia i tre stati coscienti del tempo – passato, presente, futuro – che avanza sul suo carro le cui ruote girano incessantemente. In mano ha lo scettro della vittoria, sulle spalle, al posto delle mostrine, due secondi volti che guardano verso il cielo a simboleggiare la spiritualità del condottiero e la sua condotta guidata da alti ideali.

Conclusioni

Come si suol dire… quello che dovevamo dire l’abbiamo detto… mi rimane il forte dubbio dall’esempio sul calcolo del personaggio conosciuto, che data la quantità di numeri presi in considerazione vi sia un calderone di informazioni da cui è facile tirar fuori solo le informazioni di comodo per “far quadrare” il tutto se si vuole, o l’esatto contrario a seconda del nostro intento.

Personalmente anche analizzando me stesso o persone a me vicine ho avuto proprio quest’impressione. Bene, ora non ti rimane che fare i conti con i tuoi numeri e se vuoi invece approfondire l’argomento con qualche testo valido ti suggerisco questo:

Clicca sull’immagine per accedere al sito “Il Giardino dei Libri”

Oppure cliccate qui per accedere al catalogo filtrato sull’argomento e se acquistate qualche libro non dimenticatevi di lasciarci un vostra recensione che pubblicheremo volentieri.

Clicca sull’immagine per accedere al sito “Il Giardino dei Libri”

ScriviciContattaci se vuoi scrivere per noi

 

0 0 votes
Gradimento Articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments