Trasformare i pensieri negativi in positivi.

I pensieri negativi  come ben sai sono difficili da “debellare”, sono talmente radicati nelle nostre menti da condizionarci nelle scelte, nei rapporti e in campo professionale  per tutta la giornata e oltre fino a quando non rendiamo consapevolmente il pensiero inerme.

Un modo per rendere inattivo un pensiero negativo è quello di trasformarlo in positivo ma che fatica! Per fare ciò bisogna essere molto allenati, perchè diciamocelo chiaramente, senza inoltrarci in quello che sono stati i modelli educativi ricevuti, la vita ci ha insegnato a pensare in tal modo.

Ma come si trasforma un pensiero negativo in pensiero positivo?

La tecnica è molto semplice, ogni qualvolta un brutto pensiero ti attraversa la mente, ti fermi e trovi in modo consapevole la sua parte positiva.

Facciamo un esempio pratico: supponiamo che torni a casa dopo una giornata pesante al lavoro e quello che trovi è una bolletta molto alta  che ti sembra ingiusta e la cosa ti fa arrabbiare.

Per giorni e giorni come un tarlo il pensiero di quella bolletta ti crea emozioni negative che vanno dalla rabbia alla frustrazione, ovviamente il tuo comportamento rancoroso si ripercuote anche sui tuoi rapporti e sul lavoro, creando anche eventi poco piacevoli.

E’ giunto il momento di cambiare e di educare il pensiero

Hai mai pensato che la bolletta ti arriva a casa dopo due mesi che tu hai usufruito del servizio? Hai mai considerato quante persone hanno lavorano in quei due mesi perchè tu beneficiassi di quel servizio? E il postino che te l’ha recapitata?

Tutte queste persone dalla centralinista del call center, ai tecnici, agli operai dell’azienda, al postino  come te si sono alzate ogni mattina per recarsi al lavoro, come te hanno una famiglia che a casa le attendono, e  non ci crederai ma proprio come te ricevono le bollette!

Quindi la prossima volta che una bolletta arriva, non farti fregare dall’impulsività, dalla rabbia o da altre emozioni che non fanno bene alla salute ma pensa invece quanto quei servizi hanno reso dei benefici a te e alla tua famiglia.

Come vedi è una tecnica molto semplice, si tratta solo di spostare la prospettiva del pensiero e cioè guardare tutto ciò che ci circonda sotto una luce migliore di quanto stai facendo ora, ma per imparare a  fare ciò serve invece molto allenamento, e per prima cosa iniziare con brevi sedute di meditazione per calmare l’irrequietezza interiore di cui parleremo in un altro articolo.

   Il cambiamento è alle porte

Hai deciso di cambiare, di seguire tutti i consigli degli esperti per portare la tua vita su una nuova direzione.

  • Hai messo per iscritto le intenzioni e le hai lasciate all’universo
  • Stai concentrato e focalizzato sull’obiettivo da raggiungere
  • Con un pò fatica fai meditazione ogni giorno

Eppure quel pensiero che ti ossessiona è sempre presente, lo allontani trasformandolo in un pensiero positivo ma nulla da fare, come molli la presa o per essere più tecnici il focus, ecco che ti ritrovi a quel momento quando il tuo destino ti è scivolato dalle mani e ti sei trovato in una situazione di stress.

E’ giunto il momento di passare all’azione.

Si hai proprio capito benissimo: azione e più precisamente azione creativa.

Se la mente non è libera e serena difficilmente si riesce a trovare la soluzione per appianare gli ostacoli anzi si crea più confusione e il nervosismo aumenta rendendo l’ego più forte e facendo nel breve periodo abbandonare tutte quelle strategie che faticosamente ti sei costruito ma che ancora non sono ben ancorate in te.

E’ ora di usare la magia

Bacchetta Magica- Web
Bacchetta Magica- Web

Un modo semplice per allontanare i pensieri negativi è fare un bell’incantesimo liberatorio, sei pronto ad utilizzare ali di pipistrello e lingue di lucertole?

Ti vedo che hai sgranato gli occhi e hai pensato che sono matta, ma credimi ciò che ti sto per suggerire funziona molto bene per liberarti da ciò che ti sta ostacolando.

Problema – Soluzione

 La lista nera

Hai preparato la lista dei risultati che vuoi raggiungere? Certo che si!

Ora  invece  devi creare la lista di tutto ciò che non vuoi, quindi puoi iniziare con lo scrivere i lati del tuo carattere che vuoi cambiare o ammorbidire, quella cosa che ti ha fatto tanto male, il contratto che non è andato a buon fine, insomma scrivi tutto ciò che vuoi allontanare.

Una volta che hai terminato questo passaggio metti la tua lista nera in un sacchetto o una busta e buttalo nella spazzatura, giri le spalle, ti allontani un pò,  fai 3 respiri profondi e goditi la tua leggerezza, l’incantesimo è lanciato.

Cosa è successo? E’ appena accaduto un piccolo miracolo.

Semplicemente ora consapevolmente hai gettato tutto quello che crea zavorra nella tua vita all’universo.

Questo atto di azione creativa ovviamente non elimina i tuoi problemi nella vita reale, ha come unico scopo di alleggerire l’anima dalla pressione di pensieri negativi a cui ogni giorno dedichi la tua attenzione anziché focalizzarti sui tuoi nuovi obbiettivi.

Foto di Gleb Lukomets su Unsplash
Foto di Gleb Lukomets su Unsplash

Se come suggerimento ti è piaciuto lo puoi utilizzare anche tutti i giorni creando una scatola dove alla sera, al rientro a casa puoi inserire i fogliettini delle cose che nella tua giornata non sono andate come avevi sperato. Quando la scatolina è piena getti tutto alle “spalle”.

Puoi trovare altri modi per distruggere la tua lista come ad esempio gettarla tra le fiamme del camino e farla bruciare oppure puoi decidere di buttarla nel water e tirare giù l’acqua, non importa come distruggi la lista o i foglietti che accumuli nel tempo, l’importante è che i tuoi occhi vedano e il tuo animo senta che questa negatività è in viaggio per un dove e si allontana da te.

Ti posso garantire che a livello psicologico è un’azione molto forte, è il distacco di te da ciò che in realtà non sei, dato che non si può identificate l’individuo con il problema.

Un individuo o meglio una persona può essere definita madre, padre, figlio, insegnate ma non può essere il contratto non andato a buon fine o la ferita nell’anima che ancora fa male, tu non sei gli eventi ma sei un individuo che fa parte di un tutto.

L’incantesimo finisce qua, spero che questi miei suggerimenti ti siano stati utili.

Un abbraccio

Namaste

Commenta con il tuo account Facebook

Disclamer dell'autore

Roberta
Roberta
Tutto quanto viene pubblicato su viviliberamente.com ha carattere puramente divulgativo e orientativo e non sostituisce assolutamente una consulenza medica.

Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni riportate nel sito saranno da considerarsi come assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio.