Le divinità Wiccan sono il cuore e l’anima di questo percorso spirituale.

Tradizionalmente, la Wicca è politeista, ciò significa che all’interno dei riti vengono adorati e invocati numerosi Dei e Dee. I rituali e gli incantesimi che creano e che coinvolgono le divinità avvicinano al luminoso, divino spirito dell’Universo.

Questo spirito divino è la fonte di ogni bene nel mondo.

Non ha inizio né fine e ha sostenuto la vita del nostro universo per eoni.

In molti modi, è incredibile oltre la nostra immaginazione, ed è per questo che ci rivolgiamo alle divinità.

Le divinità aiutano a concettualizzare lo spirito divino in un modo che la mente possa comprendere. Illuminano un particolare aspetto del Divino, permettendo di capire una parte di questo puzzle molto più grande.

Le divinità hanno le loro caratteristiche generali e caratteristiche personali, ma alla fine, tutte puntano verso la stessa essenza divina che permea l’universo.

In questo articolo troverai tutto ciò che devi sapere sulle divinità Wiccan, su come vengono adorate e su come puoi conoscerle meglio.

La triplice dea Wiccan

 

Simbolo della triplice dea wicca- immagine web
Simbolo della triplice dea wicca- immagine web

 

La triplice dea è una delle divinità Wiccan più importanti e iconiche.

Mentre i Wiccan possono adorare un numero qualsiasi di divinità diverse, la,Triplice Dea è sempre presente poiché è la rappresentazione primaria del potere femminile divino.
Il simbolo sopra è ciò che usiamo per rappresentarla.

E’ strettamente associata alla luna e alle sue fasi. Ognuna di queste tre fasi lunari, crescente, piena e calante, corrispondono a una diversa rappresentazione della Dea.

Queste rappresentazioni hanno i loro attributi e significati individuali, ma lavorano anche in sinergia per creare un insieme unificato tra loro.

Si può invocare una particolare manifestazione della Triplice Dea quando l’occasione lo richiede, ma viene adorata e rappresentata come tutti gli aspetti della femminilità divina.

Le tre manifestazioni della Dea Triplice sono:

La Fanciulla
La Madre
L’Anziana

Ognuno di questi rappresenta una strega nelle diverse fasi della sua vita.

LA FANCIULLA

E’ la Triplice Dea nella sua forma di giovane donna. Poiché è appena agli inizi nella vita, la Fanciulla è fortemente associata a nuovi inizi e ha possibilità illimitate.

È anche una potente rappresentazione della purezza e della consacrazione, ed è per questo che i Wiccan spesso invocano la Fanciulla in modo specifico quando lavorano un rituale di benedizione o purificazione.

 

LA MADRE

A questo punto, la Triplice Dea è entrata nella piena femminilità e diventa una figura di protezione materna e potere vivificante.

I riti di fertilità sono spesso eseguiti in onore della Madre, ed è anche spesso chiamata durante un Wiccaning, che è la benedizione di un bambino.

La guida e l’amore sono gli attributi dominanti per questa Dea, e spesso ci si rivolge a lei nello stesso modo in cui ci si rivolgerebbe alla propria madre.

L’ANZIANA

Infine, abbiamo l’Anziana, che è un titolo a volte dato ad una strega anziana ed esperta.

Mentre alcune persone associano la vecchiaia con fragilità e debolezza, una strega è all’apice del suo potere mentre entra nel ruolo di Anziana. Questo è il motivo per cui la Triplice Dea in questa fase viene associata alla saggezza spirituale e all’intuizione.

Lei è la persona a cui ci si rivolge quando si cerca la conoscenza oltre il mondo fisico: è una fonte di sviluppo psichico, profezia, divinazione e interpretazione dei sogni.

 

 Dea, Scultura, Antica, Dio, Religione, Donna -immagine web
Dea, Scultura, Antica, Dio, Religione, Donna -immagine web

 

Il Dio Cornuto

Mentre la Tripla Dea è la rappresentazione primaria del Divino femminile, il Dio Cornuto è la sua controparte maschile.

È una divinità della natura classica comunemente raffigurata con le corna, ed è un simbolo della relazione dell’umanità con il mondo naturale e del vivere in armonia con esso.

Potresti sentire alcuni Wiccan riferirsi al Dio Cornuto come Cernunnos, ma è lo stesso Dio. Cernunnos è semplicemente il nome che gli è dato all’interno della stregoneria celtica.

In alcune tradizioni, il dio cornuto è collegato agli inferi. Quindi, non è raro vederlo invocato durante i riti funebri o quando si tenta di comunicare con i morti.

Tuttavia, non si dovrebbe vedere il Dio Cornuto come spaventoso o malvagio. La morte fa parte del ciclo della vita che i Wiccan abbracciano come forma di credenza. Il Dio Cornuto è la guida che protegge mentre si varca la soglia dell’aldilà.

IDEE SBAGLIATE SUL DIO CORNUTO

A causa del suo legame con i morti e delle sue corna, il dio cornuto è talvolta falsamente equiparato al diavolo cristiano.

Ma semplicemente questo non è il caso.

Per prima cosa, i primi pagani che adoravano il dio cornuto lo fecero così tanto prima che il cristianesimo entrasse sulla scena. La sua esistenza precede il diavolo da secoli.

Il Dio Wiccan non ha assolutamente alcun legame con il cristianesimo. Non è un demone rovente, è un protettore e figura paterna, è infatti colui che con il suo seme feconda la Madre Terra: è un simbolo del potere della natura.

 

Dio Cernunnos- immagine web
Dio Cernunnos- immagine web

IL SIGNORE E LA SIGNORA WICCAN

Quando i Wiccan vogliono onorare sia gli aspetti maschili che quelli femminili del Divino,invocano la coppia, la Triplice Dea e il Dio Cornuto e si riferiscono a loro come il Signore e la Signora.

Questo approccio enfatizza la duplice natura della Divinità e come queste due divinità Wiccan costituiscono un insieme più grande.
Inoltre, all’interno delle congreghe, il Sommo Sacerdote e la Sacerdotessa assumono spesso il ruolo di Signore e Signora all’interno di incantesimi rituali.

“L’Uno”

Come ho detto prima, le divinità sono un modo per i wiccan di avvolgere la mente attorno alla natura inconcepibile della Divinità.

Tuttavia, ci sono momenti in cui ci si vuole avvicinarci alla Divinità senza essere ostacolati dalle nostre concezioni umane: vogliamo sperimentare il Divino come è veramente, senza mediazione di parole o pensieri.

Quando si parla del “Uno” in Wicca, ci si riferisce ad un’esperienza non mediata con il Divino.

Mentre il concetto di Uno è importante in questa religione, non viene adorato o invocato.

Piuttosto, è un riconoscimento che tutte le manifestazioni della vita e dell’energia nel nostro universo, dagli umani, alle piante, ai pianeti, agli spiriti e persino alle divinità, provengono da una fonte singolare, sacra e divina.

Prova a pensare l’Uno in questo modo: nell’oceano, innumerevoli onde individuali salgono e scendono ogni giorno. Mentre ognuna di queste onde può essere unica da tutte le altre onde, tutte nascono dallo stesso oceano.

Proviene tutto dalla stessa fonte.

Allo stesso modo, tutto ciò che esiste è come un’onda spirituale in un vasto oceano cosmico. Sebbene potremmo differire in modo superficiale, la fonte ultima del nostro essere è la stessa: l’Uno.

Se sei completamente nuovo nella Wicca, non devi essere preoccupato per questa idea di “Uno”. È un concetto che è impegnativo e complesso anche per le streghe più esperte.

Per ora, tutto ciò che è importante è che ti rendi conto che all’interno della Wicca, come molte altre fedi, si crede che tutta la vita provenga da questa singolare origine divina.

 

Altre divinità Wiccan

Anche se i Wiccan hanno il loro Dio e Dea unici, non è raro vedere le streghe attingere l’ispirazione divina dalle altre tradizioni religiose.

Le divinità che sono adorate all’interno di una particolare religione sono a volte indicate come ” pantheon ” , e all’interno della Wicca, prendere in prestito da altri pantheon è generalmente non disapprovato.

In molti casi, vedrai Wiccan incorporare divinità e dee di altre religioni nell’ambito della Wicca.
Per esempio, alcune persone personificano i tre aspetti della Triplice Dea con specifiche dee greche: Artemide rappresenta la Fanciulla, Selene rappresenta la Madre e Ecate rappresenta la Vecchia.

In definitiva, scegliere quale divinità con cui lavorare è una scelta personale che ogni strega deve fare a un certo punto. Alcune persone scelgono di adorare la Triplice Dea e il Dio Cornuto in esclusiva, mentre altri lavorano con uno o più pantheon.

Accessori per il tuo primo altare Wicca

 

Ti è piaciuto questo viaggio all’interno delle divinità della wicca? Se la risposta è un bel si, ti invito a iscriverti al blog per essere aggiornato sulla pubblicazione dei prossimi articoli.

Spero che tu possa provare lo stesso interesse che provo io nei confronti di questa incredibile religione.

Non c’è niente di più bello e potente che imparare.

Quando impari a chiedere,

cominci ad ottenere.

Un abbraccio

Roberta

Namaste

P.S: sarei veramente contenta se tu lasciassi un commento con qualche feedback qui sotto il post.

A te prende un minuto del tuo tempo, per me è fonte di grande soddisfazione!

Grazie

Commenta con il tuo account Facebook

Disclamer dell'autore

Roberta
Roberta
Tutto quanto viene pubblicato su viviliberamente.com ha carattere puramente divulgativo e orientativo e non sostituisce assolutamente una consulenza medica.

Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni riportate nel sito saranno da considerarsi come assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio.