Esiste davvero la formula della felicità?

Oggi mentre leggevo alcuni articoli di psicologia e  sul comportamento umano  mi sono imbattuta in “La formula della felicità“.

Sono rimasta stupita ma curiosa come sono mi sono lasciata trascinare nella lettura dell’articolo.

Ma andiamo per ordine!

Nel ventesimo secolo, la psicologia era principalmente incentrata sulla patologia, sulla vittimologia e sulle malattie mentali. Per ogni cento articoli pubblicati sulla malattia mentale, ce n’era solo uno pubblicato sulla salute mentale. Ciò ha portato ad un grande  pubblico la conoscenza degli aspetti negativi del comportamento umano come la depressione, l’ansia.

OFFERTE PROMOZIONALI A TEMPO LIMITATO




Purtroppo, ha anche portato a pochissimi progressi sugli aspetti positivi del comportamento umano come la felicità e il benessere.

Nel 2000, il Dottor Martin Seligman  e i suoi colleghi hanno deciso di iniziare a studiare in modo aggressivo gli elementi positivi della vita umana, come le emozioni positive e la felicità. Hanno creato una nuova branca della ricerca e l’hanno chiamata psicologia positiva

Due anni dopo, nel 2002, Martin Seligman pubblicò un libro sulla felicità dal titolo  Per una felicità autentica

ACQUISTA SU AMAZON


 

Il libro è un concentrato di anni di ricerche su linee di guide pratiche e facili da comprendere per vivere una vita più felice. Al centro del libro si trova la sua formula per la felicità, una panoramica super semplice di tutti i fattori che influenzano la nostra felicità.

La formula della felicità svelata

H= S + C + V

H = Happiness, sta per un livello duraturo di felicità
S = Set Point Biologico, disposizione innata, è il tuo intervallo di valori
C = Circumstance, sono le circostanze nella tua vita
V = Voluntary Control rappresenta fattori sotto il tuo controllo
volontario.

Sembra un po’ difficile comprendere l’idea di qualcosa di così complesso come la felicità che viene semplificata in poche lettere e simboli. Ma anche se ne sono totalmente convinta, ho capito che c’è molto da imparare dalla ricerca dietro queste formule per la felicità.

Visualizza immagine di origine

Si scopre che c’è un intero campo di ricerca in questo settore, e ci sono molti esperti là fuori che ognuno ha la propria spiegazione per ciò che ci rende più o meno felici. In effetti, non c’è solo una, ma parecchie formule ed equazioni là fuori che promettono di spiegare la felicità.

La formula della felicità Il Dr. Martin Seligman, un leader nel mondo della psicologia positiva, è alla base di una delle più conosciute e ben usate di queste formule.

Secondo il Dr. Seligman, dal suo libro “Per una felicità autentica” :

S – SET POINT (50%)
Il nostro punto di riferimento si riferisce alla nostra disposizione biologica e innata per la felicità. In parole povere, la genetica determina in parte il nostro livello di felicità. Il set point di felicità di alcune persone sarà più alto di altri, nel senso che nel loro giorno medio, saranno più felici di qualcun altro . I ricercatori ritengono che il nostro set point genetico determini circa il 50% della nostra felicità.

C – CIRCOSTANZA (10%)
Le circostanze esterne rappresentano circa il 10% della nostra felicità. Ciò significa che cose come le nostre condizioni di vita, gli eventi recenti, le cose che o non possediamo, i fattori
socioeconomici, la nostra salute, ecc., influiscono davvero sulla nostra felicità. Ma solo fino a un certo punto. Probabilmente molto meno di quanto tu possa pensare. Dopotutto, il 10% non è un pezzo così grande della torta.

V- VOLUNTARY CONTROL (40%)
Quello che potrebbe essere la sorpresa più grande per alcune persone, me compresa, è che, dopo aver considerato la genetica e le nostre circostanze esterne, c’è un enorme rimanente del 40%. E indovina cosa hanno deciso Seligman e gli altri in quell’ultimo 40%? Eventi di cui abbiamo il completo controllo, come le nostre azioni, pensieri e comportamenti. In altre parole, ci sono tantissimi elementi, o parti di noi che abbiamo il potere di cambiare, è che in realtà dipende da come scegliamo di vivere le nostre vite.

Ci sono alcune critiche per questa formula, e questo è comprensibile. Ma come, sono state decise queste percentuali?
In che modo la felicità può essere suddivisa in tre semplici categorie come questa?

Ma andare troppo in profondità in questo tipo di analisi rischia qui di perdere il grande punto di vista. Metti da parte la scienza esatta e ti rimane un messaggio semplice e potente: la tua felicità non dipende interamente da fattori al di fuori del tuo controllo.

In effetti, una gran parte di ciò che determina la tua felicità è interamente nelle tue mani.

Se non l’hai mai considerato prima, questo articolo può evidenziare qualcosa di nuovo. Considera che forse circa la metà della tua felicità è impostata. Un’altra parte, meno di quanto la maggior parte di noi pensa, dipende dalle circostanze in continuo mutamento in cui ci troviamo. Ma il 40%, o giù di lì di ciò che resta dipende completamente da te. Questo lascia molto spazio per lavorarci un po’ su, anche se le cose fuori dal tuo controllo sembrano così grandi.

Un piccolo suggerimento è quello di iniziare ogni cambiamento  con dei piccoli passi, ma soprattutto con l’intenzione di portare il cambiamento nella tua vita. Se te lo sei perso prova a leggere questo articolo “Come vivere felici con le intenzioni” forse ti sarà di aiuto!

Per saperne di più

Acquista su Macrolibrarsi

Psicologia Positiva
Applicazioni per il Benessere
€ 20,00


Le Pratiche della Psicologia Positiva
Strumenti e prospettive – Prefazione di Antonella Delle Fave
€ 27,00

Ti è piaciuto questo articolo? Se lo hai trovato interessante tra qualche giorno ne posterò un altro per approfondire l’argomento, registrati al sito per essere avvertito.

Non c’è niente di più bello e potente che imparare.

Quando impari a chiedere,
cominci ad ottenere.

Un abbraccio,
Roberta
Namaste

PS: sarei veramente contenta se tu lasciassi un commento con qualche feedback qui sotto il post.

A te prende un minuto del tuo tempo, per me è fonte di grande soddisfazione!

Grazie

Disclamer dell'autore

Roberta
Roberta
Tutto quanto viene pubblicato su viviliberamente.com ha carattere puramente divulgativo e orientativo e non sostituisce assolutamente una consulenza medica.

Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni riportate nel sito saranno da considerarsi come assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio.
ADV
karmaweb.net