Per secoli, i semi di lino sono stati apprezzati per le loro proprietà benefiche per la salute e la bellezza.

Infatti, Carlo Magno ordinò ai suoi sudditi di mangiare semi di lino per migliorare la loro salute. Quindi non c’è da meravigliarsi che abbiano acquisito il nome di Linum usitatissimum, che significa il più utile.

Al giorno d’oggi, i semi di lino stanno emergendo come un super-cibo dato che più ricerche scientifiche puntano ai loro benefici per la salute.

Ecco 10 benefici per la salute dei semi di lino consigliati dalla scienza.

1. I semi di lino sono ricchi di  sostanze nutritive

Coltivato fin dall’inizio della civiltà, i semi di lino sono una delle colture più antiche. Ci sono due tipi, marrone e dorato, che sono ugualmente nutrienti.

OFFERTE PROMOZIONALI A TEMPO LIMITATO




Una porzione tipica per semi di lino macinati è di 1 cucchiaio (7 grammi).

Solo un cucchiaio fornisce una buona quantità di proteine, fibre e acidi grassi omega-3, oltre ad essere una ricca fonte di alcune vitamine e minerali.

Un cucchiaio di semi di lino macinati contiene quanto segue:

  • Calorie: 37
  • Proteine: 1,3 gr.
  • Carboidrati: 2 gr.
  • Fibra: 1,9 gr.
  • Grasso totale: 3 gr.
  • Grasso saturato: 0,3 gr.
  • Grasso monoinsaturo: 0,5 gr.
  • Grasso polinsaturo: 2,0 gr.
  • Acidi grassi Omega-3: 1,597 mg
  • Vitamina B1: 8%
  • Vitamina B6: 2%
  • Folato: 2%
  • Calcio: 2%
  • Ferro: 2%
  • Magnesio: 7%
  • Fosforo: 4%
  • Potassio: 2%

È interessante notare che i benefici per la salute dei semi di lino sono principalmente attribuiti agli acidi grassi omega-3, ai lignani e alle fibre che contengono.

semi di lino-Photo web
semi di lino-Photo web

2. I semi di lino sono ricchi di grassi omega-3

Se sei vegetariano o non mangi pesce, i semi di lino possono essere la tua migliore fonte di grassi omega-3 .

Sono una ricca fonte di acido alfa-linolenico (ALA), un acido grasso omega-3 prevalentemente vegetale ( 2 ).

L’ALA è uno dei due acidi grassi essenziali che devi ottenere dal cibo che mangi, poiché il tuo corpo non li produce.

Studi su animali hanno dimostrato che l’ALA nei semi di lino impediva che il colesterolo si depositasse nei vasi sanguigni del cuore, riducesse l’infiammazione nelle arterie e riducesse la crescita del tumore.

Uno studio americano che ha coinvolto 3.638 persone ha scoperto che coloro che mangiavano più ALA avevano un rischio minore di infarto rispetto a quelli che consumavano meno ALA.

Inoltre, un’ampia revisione di 27 studi condotti su oltre 250.000 persone ha rilevato che l’ALA era correlata a un rischio inferiore del 14% di patologie cardiache. Numerosi studi hanno anche collegato l’ALA a un minor rischio di ictus.

Inoltre, una recente revisione dei dati osservazionali ha concluso che l’ALA presentava benefici per la salute del cuore paragonabili all’acido eicosapentaenoico (EPA) e all’acido docosaesaenoico (DHA), due dei più conosciuti grassi omega-3.

3. I semi di lino sono una ricca fonte di lignani, che può ridurre il rischio di cancro

I lignani sono composti vegetali che hanno proprietà antiossidanti ed estrogeniche, che possono aiutare a ridurre il rischio di cancro e migliorare la salute.

È interessante notare che i semi di lino contengono fino a 800 volte più lignani rispetto ad altri alimenti vegetali.

Studi osservazionali mostrano che coloro che mangiano semi di lino hanno un rischio più basso di cancro al seno, in particolare donne in postmenopausa.

Inoltre, secondo uno studio canadese che coinvolge più di 6.000 donne, coloro che mangiano semi di lino hanno il 18% in meno di probabilità di sviluppare il cancro al seno.

Tuttavia, gli uomini possono anche trarre beneficio dal consumo di semi di lino.

In un piccolo studio di 15 uomini, quelli a 30 grammi di semi di lino al giorno mentre seguivano una dieta a basso contenuto di grassi mostravano livelli ridotti di un marcatore del cancro alla prostata, suggerendo un minor rischio di cancro alla prostata.

I semi di lino sembravano avere il potenziale per prevenire il cancro del colon e della pelle. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questo.

Ad oggi gli studi condotti, indicano che i semi di lino sono un alimento potenzialmente prezioso nella lotta contro vari tumori.

Immagine correlata

 

4. I semi di lino sono ricchi di fibre alimentari

Un solo cucchiaio di semi di lino contiene 3 grammi di fibre, che rappresentano rispettivamente l’8-12% dell’assunzione giornaliera raccomandata per uomini e donne.

Inoltre, i semi di lino contengono due tipi di fibra alimentare – solubile (20-40%) e insolubile (60-80%).

Queste fibre viengono fermentate dai batteri nell’intestino crasso, aiutando l’intestino a svolgere le sue funzioni in modo regolare, è perciò indicata l’assunzione per chi soffre di stipsi

Da una parte, la fibra solubile aumenta la consistenza del contenuto dell’intestino e rallenta il tasso di digestione. Questo ha dimostrato di aiutare a regolare la glicemia e abbassare il colesterolo.

D’altra parte, le fibre insolubili consentono a più acqua di legarsi alle feci, aumenta la loro massa e risulta nelle feci più morbide. Questo è utile per prevenire la stitichezza e per coloro che hanno la sindrome dell’intestino irritabile o la malattia diverticolare.

5. I semi di lino possono migliorare il colesterolo

Un altro beneficio per la salute dei semi di lino è la loro capacità di abbassare i livelli di colesterolo.

In uno studio su persone con colesterolo alto, il consumo di 3 cucchiai (30 grammi) di polvere di semi di lino al giorno per tre mesi ha abbassato il colesterolo totale del 17% e il colesterolo LDL “cattivo” di quasi il 20%.

Un altro studio condotto su persone con diabete ha rilevato che l’assunzione giornaliera di 1 cucchiaio (10 grammi) di polvere di semi di lino per un mese ha prodotto un aumento del 12% del colesterolo HDL “buono”.

Nelle donne in postmenopausa, il consumo di 30 grammi di semi di lino ha abbassato il colesterolo totale e il colesterolo LDL di circa il 7% e il 10% rispettivamente.

Questi effetti sembrano essere dovuti alla fibra nei semi di lino, poiché si lega ai sali biliari e viene quindi espulsa dal corpo.

Per ricostituire questi sali biliari, il colesterolo viene estratto dal tuo sangue nel tuo fegato. Questo processo riduce i livelli ematici di colesterolo.

Questa è sicuramente una buona notizia per coloro che vogliono o devono tenere sotto controllo il loro colesterolo.

6. I semi di lino possono abbassare la pressione sanguigna

Anche gli studi sui semi di lino si sono concentrati sulla sua naturale capacità di abbassare la pressione sanguigna.

Uno studio canadese ha scoperto che mangiare 30 grammi di semi di lino ogni giorno per sei mesi ha abbassato la pressione sanguigna sistolica e diastolica di 10 mm Hg e 7 mm Hg.

Per coloro che stavano già assumendo farmaci per la pressione del sangue, i semi di lino hanno abbassato ulteriormente la pressione sanguigna e hanno ridotto del 17% il numero di pazienti con ipertensione incontrollata.

In base a un’ampia revisione che ha esaminato i dati di 11 studi, prendendo semi di lino ogni giorno per più di tre mesi ha abbassato la pressione sanguigna di 2 mmHg.

La riduzione di 2mmHg della pressione arteriosa potrebbe sembrare insignificante ma invece può ridurre il rischio di morire di ictus del 10% e di malattie cardiache del 7%.


7. Contengono proteine ​​di alta qualità

I semi di lino sono una grande fonte di proteine ​​a base vegetale , e c’è un crescente interesse per le proteine ​​di semi di lino e per i suoi benefici per la salute. La proteina di semi di lino è ricca di aminoacidi arginina, acido aspartico e acido glutammico.

Numerosi studi di laboratorio hanno dimostrato che le proteine ​​del lino hanno contribuito a migliorare la funzione immunitaria, a ridurre il colesterolo, a prevenire i tumori e ad avere proprietà anti-fungine.

Se stai pensando di eliminare la carne dalla tua dieta  e sei preoccupato perchè temi di essere assalito dalla fame, i semi di lino potrebbero essere la tua risposta.

Infatti, in uno studio recente, a 21 adulti è stato somministrato un pasto proteico animale o un pasto con proteine ​​vegetali. Lo studio non ha rilevato differenze in termini di appetito, sazietà o assunzione di cibo rilevati tra i due pasti.

È probabile che sia i pasti a base di proteine ​​animali che quelli vegetali stimolino gli ormoni nell’intestino a provocare la sensazione di pienezza, che ha portato a mangiare meno al pasto successivo.

8. I semi di lino possono aiutare a controllare lo zucchero nel sangue

Il diabete di tipo 2 è un grave problema di salute in tutto il mondo.

È caratterizzato da alti livelli di zucchero nel sangue a causa della incapacità del corpo di secernere insulina.

Alcuni studi hanno rilevato che le persone con diabete di tipo 2 che hanno aggiunto 10-20 grammi di polvere di semi di lino alla loro dieta quotidiana per almeno un mese hanno visto una riduzione dell’8-20% dei livelli di zucchero nel sangue.

Questo effetto ipoglicemizzante è dovuto in particolare al contenuto insolubile di fibre di semi di lino. La ricerca ha scoperto che la fibra insolubile rallenta il rilascio di zucchero nel sangue e riduce la glicemia.

Tuttavia, uno studio non ha rilevato alcun cambiamento nei livelli di zucchero nel sangue o alcun miglioramento nella gestione del diabete.

Ciò potrebbe essere dovuto al numero limitato di soggetti nello studio e all’uso di olio di semi di lino. L’olio di semi di lino è privo di fibre, a cui si attribuisce la capacità dei semi di lino di abbassare lo zucchero nel sangue .

Nel complesso, i semi di lino possono essere un’aggiunta benefica e nutriente alla dieta delle persone con diabete.

9. I semi di lino, aiutano a controllare il peso

Se hai la tendenza a fare uno spuntino tra un pasto e l’altro, potresti voler considerare l’aggiunta di semi di lino alla tua bevanda per evitare i morsi della fame.

Uno studio ha rilevato che l’aggiunta di 25 grammi di semi di lino macinati a una bevanda riduceva la sensazione di fame e di appetito generale.

I sintomi della fame vengono ridotti probabilmentei al contenuto di fibre solubili dei semi di lino. Rallentano la digestione nello stomaco, grazie a una serie di ormoni che controllano l’appetito, forniscono una sensazione di sazirtà.

Il contenuto di fibre alimentari dei semi di lino può aiutare il controllo del peso sopprimendo la fame e aumentando il senso di sazietà.

L’olio di semi di lino, come anche quello di cocco lo si può usare anche per la cura del corpo è infatti un ottimo ingrediente per nutrire la pelle, in particolare quella del viso ed è un buon rigenerante per i capelli.



10. I semi di lino possono essere un ingrediente versatile

Semi di lino o olio di semi di lino possono essere aggiunti a molti cibi comuni. Prova quanto segue:

  • Aggiungi  un cucchiaino di semi di linoall’acqua e bevi come parte del consumo giornaliero di liquidi.
  • Usa l’olio di semi di lino come condimento per insalata
  • Cospargere i semi di lino macinati sui cereali caldi o freddi della colazione
  • Mescolali nel tuo yogurt preferito
  • Aggiungi i semi di lino nelle tue ricette di  biscotti, muffin, pane.
  • Usati nei frullati per addensare la consistenza
  • Aggiungili all’acqua come sostituto dell’uovo
  • Incorporali in polpette di carne o verdure.

 

 


Ti è piaciuto questo articolo? Se lo hai trovato interessante tra qualche giorno ne posterò un altro per approfondire l’argomento, registrati al sito per essere avvertito.

Non c’è niente di più bello e potente che imparare.

Quando impari a chiedere,

cominci ad ottenere.

Un abbraccio,

Roberta

Namaste

PS: sarei veramente contenta se tu lasciassi un commento con qualche feedback qui sotto il post.

A te prende un minuto del tuo tempo, per me è fonte di grande soddisfazione!

Grazie

 

Disclamer dell'autore

Roberta
Roberta
Tutto quanto viene pubblicato su viviliberamente.com ha carattere puramente divulgativo e orientativo e non sostituisce assolutamente una consulenza medica.

Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni riportate nel sito saranno da considerarsi come assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio.
ADV
karmaweb.net