Tempo stimato di lettura: 8 minuti

Prendendo un qualsiasi libro sulla cultura dell’antico Egitto e dando un’occhiata da vicino alle statue dei faraoni vediamo che quasi sempre vengono raffigurati mentre stringono oggetti simili a cilindri nelle loro mani. In tanti si sono chiesti cosa fossero questi cilindri.

Gli storici non conoscono la funzione esatta di quei cilindri e gli egittologi, che sappiamo bene essere poco aperti mentalmente, ne hanno dette di tutti i tipi tra cui: fazzoletti aromatici avvolti, tubi per papiri, sigilli, perfino manici delle barelle! Come se fossero così importanti da essere rappresentati in eterno anche in statue gigantesche.

Basta dare uno sguardo ad alcune di queste sculture o raffigurazioni per interrogarsi circa l’affidabilità di una qualsiasi di queste versioni.

Per 3.000 anni le statue dei Faraoni raffiguravano i Cilindri curativi tenendoli tra le mani. I Sommi Sacerdoti e i Faraoni erano gli unici autorizzati a toccare e usare quelli che ora conosciamo come dispositivi di guarigione.

Le loro radici risalgono alle profondità del tempo. Per i sacerdoti e i faraoni dell’Antico Egitto i “CILINDRI DI THOTH” o “CILINDRI DEL FARAONE” sono cilindri metallici riempiti con vari materiali speciali – erano uno strumento per guarire, permettendo loro di raggiungere un’evoluzione sistematica delle loro energie psichiche e fisiche.

ADS

Quando le dinastie finirono, la conoscenza, lo scopo e l’uso dei Cilindri erano noti solo a poche società mistiche segrete che tennero nascosta la loro esistenza, fino a quando uno scienziato russo europeo li riscoprì.

Era risaputo già 2000 anni fa che la Verità sarebbe stata svelata…
dal manoscritto del Conte Walewski

Intorno agli anni ’20 del 1900 un diplomatico polacco, il conte Walewsky, in missione nel Caucaso, entrò in contatto con una setta zoorastriana che lo inziiò allo Yoga Caucasico. La disciplina era copmposta da più pratiche. Walewsky si accorse che in Una di queste essi usavano dei Cilindri molto simili a quelli egiziani per rigenerare il loro corpo. Fu così che scoprì che i CILINDRI EGIZIANI erano oggetti sacri che erano noti solo ad una ristretta cerchia di iniziati dell’antico Egitto.

Infatti la loro storia si perde nelle profondità dei secoli e la loro origine è coperta da una fitta coltre di mistero.

Con l’aiuto dei Cilindri i Sacerdoti e i Faraoni dell’Antico Egitto erano in grado di rigenerarsi.

I Sacerdoti ed i Faraoni dell’Antico Egitto usavano dei Cilindri di metallo riempiti di diverse sostanze, come strumenti per realizzare, con l’aiuto delle Piramidi, l’evoluzione delle loro abilità psichiche, energetiche e di conseguenza fisiche al fine di rendere possibile, si suppone, anche la Comunicazione con gli Dei.

Tenendo i Cilindri Egiziani in un modo specifico per circa 15/20 minuti, l’Asta di Rame nella mano destra (Energia solare o polo positivo Yang) e l’Asta di Zinco nella mano sinistra (Energia Lunare o Polo negativo Yin), possono aiutare a ridurre lo stress, l’affaticamento, migliorare la vitalità, bilanciare i meridiani, approfondire la meditazione ed espandere le capacità psichiche.

Le tecnologie possedute dai sacerdoti e dai faraoni pre-dinastici permettevano loro di sviluppare abilità uguali a quelle degli dei, poiché la conoscenza di come raggiungere questo correttamente era, secondo i testi, ricevuta nei tempi antichi dagli stessi “dei che venivano dai cieli e vivevano sulla Terra”.

“BA & KA”

“I CILINDRI DI THOTH”, con cui i sacerdoti e i faraoni sono perfino stati immortalati in varie sculture, sono armonizzatori dei due principali flussi di energia nel corpo umano che gli egiziani chiamavano “BA & KA” (Ying e Yang).
Nella visione del mondo spirituale egiziana “BA-KA” era considerato come due componenti dell’essenza umana, due fonti di energia vitale. L’interazione tra loro nell’organismo “BA-KA” supporta il processo vitale e l’essere umano esiste privo di problemi di salute.
Tuttavia, ciò che i sacerdoti sapevano del principio “BA-KA” era molto di più di questo si ritiene…

Secondo le istruzioni degli “dei” i due controflussi dovrebbero essere armonizzati (bilanciati) all’interno dell’essere umano e sincronizzati con i ritmi energetici della Terra.

Gli antichi usavano questi cilindri con riempitivi specifici, che hanno un effetto pronunciato sui bioritmi dell’organismo.

Se si osservano determinate condizioni e si svolgono regolarmente sessioni di terapia giornaliere, i CILINDRI DI THOTH possono non solo correggere, ma anche stimolare l’energia e il sistema immunitario di una persona, creando i presupposti per il loro miglioramento.

Sono anche un utile mezzo di prevenzione, e il trattamento offre l’opportunità di correggere alcuni disturbi. Questo può quindi migliorare lo stato di salute di una persona, poiché stimolano / ispirano processi fisiologici ed energetici molto profondi.

È importante sottolineare che la conoscenza degli antichi egizi non era fondata su dottrine mistiche, astrologiche o esoteriche, ma su una stretta comprensione dei principi su cui si fonda l’universo. In altre parole, alla base dei costrutti teorici e spirituali degli iniziati dell’Antico Egitto c’era prima di tutto la Conoscenza e non la fede.

CHI È THOTH?

THOTH è uno degli dei egizi. Nell’arte, è stato spesso raffigurato come un uomo con la testa di un ibis. Il più popolare e duraturo di tutti gli dei egizi, Thoth è stato responsabile di mantenere la magia egiziana in prima linea nell’apprendimento dal crollo dell’impero.

Anche se nel tardo periodo dinastico fu semplicemente etichettato come lo “scriba degli dei”. Alcune storie lo collocano come un figlio di Ra. È il creatore della magia, l’inventore della scrittura, il maestro dell’uomo, il messaggero degli dei (e quindi identificato dai greci con Hermes) e il divino custode e mediatore.

Thoth era il Dio della Conoscenza, della Luna, della Misurazione, della Saggezza, dell’Alfabeto, dei Registri, del Pensiero, dell’Intelligenza, della Guarigione, della Meditazione, della Mente, della Logica, della Ragione, della Lettura, dei Geroglifici, della Magia, dei Segreti, degli Scribi e della Scrittura. I greci lo ammiravano così tanto che lo accreditavano come il creatore di tutta la conoscenza (umana e divina) sulla terra e nei cieli. Thoth fu anche l’autore delle Tavole di Smeraldo.

Come funzionano i CILINDRI DI THOTH?

Precisiamo che ad oggi che stiamo scrivendo questo articolo non li abbiamo mai testati personalmente, ma ci siamo basati per la stesura dell’articolo, su quanto riferiscono i vari produttori di tali oggetti e su molte recensioni di chi li ha provati.
Ci stiamo organizzando per riceverne una coppia da un artigiano e SE li riceveremo, infine, dopo un primo periodo di test vi riproporremo un nuovo articolo con la nostra prova.

Per dovere di cronaca “riferiamo” che qualcuno con cui siamo in contatto e che li ha acquistati ha riferito di trarne beneficio e ritiene di aver speso bene i soldi richiesti, affermando inoltre di “sentire/percepire” una sorta di energia che noi definiremmo un campo elettrico di bassissima intensità, tuttavia… finchè non avremo modo di provarli direttamente preferiamo non esprimerci oltre.

Qualcuno se facesse una ricerca approfondita in rete li potrà trovare anche a 30/40€ ma fate attenzione poichè qualcuno si è visto recapitare due tubi di metallo sigillati e totalmente inerti tant’è che una volta aperti sono stati trovati vuoti o ripieni di sabbia e il venditore una volta contattato ha risposto affermando che “la sua intuizione lo porta a ritenere che realizzati in quel modo sono pari a quelli descritti nel manoscritto”. E ovviamente non è così!

Alcuni cilindri realizzati quantomeno rispettando gli scritti del libro vengono venduti a prezzi che possono scoraggiare, (vedi per esempio qui sotto quelli in vendita sul noto sito web Il Giardino dei Libri”.

cilindri egiziani
Clicca sull’immagine per aprirli sullo shop del giardino dei libri

Per questo motivo ci stiamo attivando per cercare un artigiano o azienda che produca dei cilindri egizi di qualità e realizzati come da istruzioni antiche a costi più contenuti.

Gli artigiani che sono pratici nella realizzazione di manufatti di guarigione ad uso olistico infatti sanno bene che i materiali sono importanti, le pietre devono essere quelle giuste, i rapporti devono essere quelli aurici, la predisposizione mentale, mentre li si realizza deve essere positiva e fiduciosa, e andrebbero poi purificati e caricati all’interno di piramidi per alcuni giorni prima della consegna.


EDIT del 3 Novembre 2022

Abbiamo trovato per voi un’azienda molto seria che realizza i cilindri egizi partendo dal manoscritto dello Yoga Caucasico del Conte Walewski, ed elaborando il progetto non solo dal punto di vista olistico ma anche scientifico.

Attendiamo di ricevere il prodotto per fornirvi informazioni e aggiungere, oltre a tutte le specifiche tecniche e funzionali del prodotto, anche un nostro personale test.

Iscrivetevi alla newsletter per essere avvertiti della pubblicazione del nuovo articolo oppure tornate a trovarci se siete interessati.


I processi durante l’utilizzo

Adesso vi parliamo un po’ di scienza perchè come anche i faraoni egizi non li usavano per “fede”, ma per conoscenze indotte, anche noi dovremmo  cercare di capirci qualcosa su basi scientifici priama di volerli provare.

Non appena li prendiamo correttamente in mano i Cilindri iniziano contemporaneamente tre processi paralleli.

Come probabilmente saprai, rame e zinco sono una coppia galvanica. Non appena prendi i cilindri nelle tue due mani si forma una differenza di potenziale di 0,8-1 volt, (a volte di più), tra di loro e si viene a creare una corrente elettrica di bassissima entità e i cilindri diventano come un caricabatterie. Per questo motivo potremmo anche definire questi cilindri come dispositivi di elettroterapia.

Mentre i cilindri assorbono il calore dalle mani, i cristalli di quarzo, o eventuale altro materiale utilizzato all’interno dei cilindri si espandono. Questo a sua volta produce quello che è noto come effetto piezoelettrico.

L’organismo umano è, come sappiamo, una sorta di generatore elettrico e i cilindri agiscono in modo simile all’agopuntura e al Reiki; migliorano e armonizzano il flusso di energia. L’energia potenziata offre supporto al nostro Corpo, Mente e Spirito.

Molte persone riferiscono che i loro sintomi fisici diminuiscono dopo alcune settimane di lavoro con questi cilindri se ralizzati bene e oltre alla vitalità fisica, dicano possano aprire abilità psichiche latenti e rafforzare l’intuizione.

DIVERSI TIPI DI CILINDRI E  AVVERTENZE

Come è già stato detto, i cilindri possono contenere vari riempimenti che a loro volta determinano una certa differenza nelle loro proprietà.

Coloro che soffrono di bassa pressione sanguigna dovrebbero fare attenzione quando si utilizza questo tipo di cilindro in quanto abbassano la pressione sanguigna. Riteniamo inoltre che non sarebbe saggio usarli anche se hai qualche tipo di problema cardiaco.

I CILINDRI RIPIENI DI QUARZO

Lo scopo principale deI cilindri contenenti quarzo granuloso è per il suo effetto anti-stress.
Questo è un dispositivo utile destinato a persone con un sistema energetico debole o uno stile di vita intensivo accompagnato da stress e grandi carichi di lavoro. Questi cilindri hanno un effetto stimolante generale sul sistema nervoso, endocrino e immunitario umano, migliorando le loro condizioni e aumentando il tono generale dell’organismo.

I CILINDRI RIPIENI DI CARBONIO E MAGNETITE

Lo scopo principale dei cilindri di magnetite e antracite è sincronizzare il sistema energetico dell’utente con il flusso di energia del nucleo terrestre.

Il metodo di base per l’utilizzo dei cilindri:

• Tenere il rame, o talvolta alluminio (asta del sole) nella mano destra e lo zinco o talvolta acciaio (asta lunare) nella mano sinistra.
• Puoi sederti o stare in piedi mentre lavori con le aste.
• Stringi saldamente le aste tra le mani per 30 secondi o un minuto, quindi rilassa la presa e tieni le aste comodamente.
• Tenere le braccia dritte accanto al corpo, rivolte verso la direzione del sole (se possibile)
• Avanzare la gamba sinistra di mezzo passo. (se guardi tutte le statue, la gamba sinistra è sempre posizionata in avanti)
• Rilassa la mente. Sorridi.
• Mantieni questa posa finché riesci o comunque per circa venti minuti.

Linee guida per la prima sessione con i cilindri:

Per migliorare l’efficienza dei cilindri:

• Stare a piedi nudi a terra quando si lavora con i cilindri (se hai modo di farlo)
• Lavorare con le aste in un ambiente ecologicamente puro (fuori in natura, accanto a un ruscello, contro un albero ecc.)
• Idealmente, rimuovere tutti gli oggetti metallici (gioielli, orologi, ecc.) mentre lavori con i cilindri.

Ma gli artigiani odierni da dove hanno preso la conoscenza?

Questi cilindri si possono anche realizzare artigianalmente e se sei un amante del fai-da-te potresti anche volerci provare. In questo caso ti consiglio l’acquisto di questo libro e di seguito ti spiego anche il perchè:

il manoscritto dello Yoga Caucasico
Clicca sull’immagine per accedere allo shop del Giardino dei Libri

Il libro “il manoscritto dello Yoga Caucasico” contiene la trascrizione originale e tradotta del manoscritto “I segreti della vita e della morte” del conte Walewsky e fornisce la descrizione dettagliata, l’esatta tecnologia di fabbricazione dei Cilindri, descrive meglio il metodo del loro utilizzo e ne definisce con precisione lo scopo tra cui il rafforzamento del potenziale energetico e contatto informativo con le più alte forme della mente.

I Cilindri del Faraone non sono quindi una invenzione dei nostri giorni. Sono ricreati secondo l’antica tecnologia, tenuta segreta per lungo tempo.

Non ci resta che provarli…

 

0 0 votes
Gradimento Articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments